indietro Lavoro di pubblica utilità

CIVITAVECCHIA - È attiva una convenzione per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità secondo quanto previsto dalla Legge, sottoscritta tra il Presidente del Tribunale di Civitavecchia e l’Associazione di volontariato IL PONTE.
L’accordo prevede che i condannati prestino presso la Onlus la loro attività non retribuita in favore della collettività.
Si tratta di piccole opere di manutenzione, collaborazione con la segreteria, archiviazione ed aggiornamento biblioteca interna, piccole commissioni esterne.

Chi può usufruire del lavoro di pubblica utilità
I condannati per il reato di cui all'art. 186 del Codice della Strada (guida in stato di ebbrezza) ai quali sia stato concessa la sostituzione.

Inoltre, è necessario per l'Associazione che l'interessato sostenga preventivamente un colloquio conoscitivo.


La legge prevede due condizioni ostative:
1. la ricorrenza dell'aggravante di cui al comma 2-bis;
2. aver già prestato lavoro di pubblica utilità in precedenza.

Il consenso dell'interessato
Volendo usufruire della sostituzione della pena, è consigliabile che agli atti del procedimento (per esempio sin dal mandato a difesa iniziale) risulti la espressa adesione del diretto interessato.

Durata del lavoro di pubblica utilità
La durata della sanzione sostitutiva è commisurata alla durata delle pene sostituite.

Per maggiori informazioni in merito:
rivolgersi alla Sig.ra Patrizia Bucciarelli (amministrazione)
tel. 0766 35780 - 0766 500685 fax 0766502213
E-mail: amministrazione.ilponte@virgilio.it